Posta a metà strada tra Taormina e Catania nel versante orientale dell’Etna, Giarre è una città molto ricca sia dal punto di vista naturale, artistico e culturale ed è famosa in tutta la Sicilia per la lavorazione del ferro. Giarre è situata in una posizione strategica, meta di partenza perfetta per le escursioni sull'Etna e ideale per gli amanti della natura.

Abitanti: 27452

Altitudine: 81 m a livello del mare

Estensione: 27,32 km²

Versante:  Nord Est

Coordinate:  Vedi maps

 

 

 

Cenni storici

Nell’antichità Giarre e Riposto erano un tutt’uno, ma col passare del tempo fu separata da essa pur rimanendo geograficamente vicine. Un paese con tanta storia, monumenti e interessanti luoghi di interesse tutti da scoprire alle pendici dell’Etna, ideale per trascorrere un weekend unico...

Giarre ha una storia piuttosto recente essendo un paesino nato dopo rispetto agli altri paesi che circondano l’Etna. I primi insediamenti risalgono al periodo in cui tutto il territorio apparteneva alla Contea di Mascali. Inizialmente Giarre era un “fondaco delle giarri”, territorio pianeggiante e ricco d’acqua, molto infestato da una folta boscaglia. Dopo opere di risanamento, proprio in questo territorio nacquero due piccole comunità: Giarre e Riposto. Giarre è da sempre stata importante dal punto di vista economico. È situata vicino al mare e proprio per questo motivo è un punto di ritrovo per chi decide di fare escursioni alla scoperta dell’Etna e nello stesso tempo ammirare la costa jonica.

CURIOSITA'
LO SAPEVATE CHE....
Il nome Giarre deriva dal fatto che questo paese nacque come fondaco, un luogo raccolta merci. Infatti le “giare” erano proprio i recipienti che contenevano vino, olio, cereali, legumi.

 

 

 

Come raggiungere Giarre

Aeroporto più vicino

Aeroporto di Catania Fontanarossa.

Dista 35 km circa e si impiega 48 minuti di macchina circa. Bisogna percorrere l'Autostrada A18 direzione Giarre, uscita Giarre.

Raggiungere Giarre in auto

- DA CATANIA: dista 29 km – circa 41 min di auto.
Seguire Autostrada A18 direzione e uscita Giarre

- DA MESSINA: dista 73 km – circa 1h e 3 min di auto.
Tramite A20- proseguire tramite A18- direzione Giarre – uscita Giarre

- DA PALERMO: dista 239 km – circa 2h e 46min di auto.
Tramite E90- proseguire tramite A19  e E35 direzione Giarre – uscita Giarre

- DA AGRIGENTO: dista 194 km – circa 2h e 35 min di auto.
Tramite A19 ed E35 fino a Giarre- uscita Giarre

- DA SIRACUSA: dista 94 km – circa 1h e 13 min di auto.
Tramite strada statale SS114 – proseguire tramite E35 direzione Giarre – uscita Giarre

- DA RAGUSA: dista 152 km – circa 2h e 15min di auto.
Tramite strada provinciale SP10 – continuare tramite SP 62 – continuare tramite strada statale SS194 – uscita Giarre

- DA TRAPANI: dista 344 km – circa 3h e 49min di auto.
Tramite strada statale SS115 – proseguire tramite A29- continuare da E90, A19 ed E35- uscita Giarre

- DA ENNA E CALTANISSETTA: distano rispettivamente 141 km e 115 km – circa 1h52min e 1h23min

 

Raggiungere Giarre in autobus

- Da Catania con Etna trasporti 
Consulta il sito per tariffe e orari: Vedi qui

- Da Messina con Etna Trasporti
Consulta il sito per tariffe e orari: Vedi qui

 

Cosa vedere a Giarre

Giarre rappresenta una delle più importanti e belle località turistiche ai piedi dell’Etna, tra Catania e Taormina. Sono tanti i monumenti, chiese, palazzi e vari luoghi di interesse che dovete assolutamente vedere durante il vostro tour a Giarre.

Monumenti e Chiese

Tante sono le chiese da visitare, di particolare rilievo e importanza è sicuramente il Duomo di Giarre o Duomo di San Isidoro Agricola, un’opera neo classica con le sue torri gotiche costruita nei pressi di una precedente chiesa dedicata a S. Agata. All’interno colonne e capitelli di stile toscano – jonico e la statua del patrono della città. Tante opere preziose come la tela raffigurante la Vergine e i Santi di Pietro Paolo Vasta, il Martirio di S. Agata dei fratelli Vaccaro. E poi?  Quali chiese vedere a Giarre?

- Chiesa dell’Oratorio di San Filippo Neri, in via Callipoli , unico esempio di barocchetto siciliano esistente in tutta la provincia di Catania. All’interno ci sono diversi dipinti di grande interesse artistico come La Vergine della Purità, a cui la stessa chiesa è dedicata, e un quadro che raffigura Sant’Isidoro in preghiera.
 
- Chiesa di Sant’Antonio alla Badia o della Presentazione al Tempio, in via Parini, costruita nella seconda metà dell’Ottocento, cappella delle suore addette alle ruote dei protetti. Chi erano i protetti? I figli illegittimi che venivano affidati alle cure delle suore.
 

- Chiesa di Gesù Lavoratore, nel quartiere Jungo, un tempo zona agricola di Giarre. All’interno di grande bellezza è un crocifisso del settecento, un fonte battesimale interamente costruito con pietra lavica

CURIOSITA'
LO SAPEVATE CHE....
All’esterno di questa chiesa è stata costruita una grotta simile a quella di Lourdes con un’apertura che ricalca il perimetro della Sicilia. Da questa grotta sgorga acqua che si riversa all’interno di una vasca pentagonale che simboleggia i cinque continenti. 

 

 

 

- Chiesa del Carmine, in piazza san Francesco d’Assisi, con la sua bellissima facciata classica
 
- Santuario Santa Maria la Strada, un santuario siculo – normanno, dedicato alla Madonna della Strada. Non si trova proprio in centro ma nella frazione di Santa Maria la Strada, a 2 km dal centro di Giarre e lungo la strada che collega Giarre a Messina. Delle sue caratteristiche iniziali resta ben poco, è stato infatti ristrutturato e presenta caratteristiche tipiche baroccheggianti
 
- Chiesa Maria SS Delle Grazie, tra via Gentile e via Maria SS delle Grazie.

CURIOSITA'
LO SAPEVATE CHE....
Proseguendo per via Maria SS delle Grazie si attraversa il torrente Macchia prima del quale ( ed è proprio per questo motivo che è stata costruita in questo punto la chiesa) ci si raccomandava alla Madonna delle Grazie.

 

Nonostante Giarre sia un comune recente rispetto agli altri comuni dell’Etna, il suo centro storico e tutte le vie o vicoli sono costituiti da strade di basolato lavico. Tra i monumenti che potete osservare durante il vostro tour ci sono:

- Fontana del Nettuno, alla fine di via Callipoli presso Villa Margherita. Costruita nel 900 dallo scultore Di Francesco, raffigura Nettuno con il tridente in mano che domina tre ippocampi, due di questi tenuti da tre puttini.

- Pozzo di Ruggero Normanno, si trova nella frazione di Santa Maria le Scale, proprio di fronte al santuario. Fatto costruire da re Ruggero in vista del numero di persone che dovevano popolare il paese

- In piazza Monsignor Alessi, al post della fontana costruita da Di Francesco, è stato eretto un monumento in onore dei caduti dodici anni dopo la Prima Guerra Mondiale.


Palazzi e musei

Tra i palazzi presenti a Giarre di grande bellezza sono sicuramente il Palazzo Bonaventura (ex Quattrocchi), in via Callipoli 170, con la sua facciata in pieno stile liberty realizzata in cotto rosso e marmo bianco e due rosoni ad intarsi policromi. Ma a Giarre si possono visitare diversi musei, quali:

- Museo etnostorico degli usi e costumi delle genti dell’Etna, all’interno di un edificio dei primi nni del ‘900. È una testimonianza della civiltà contadina del XVIII e XIX secolo e riproduce grazie alla ricostruzione di una masseria tipica dell’Etna e di un’abitazione rurale con stalla e pozzo, la vita quotidiana di una famiglia contadina. Ciclo produttivo del vino, dei campi, della vita contadina… ma anche attrezzi agricoli, utensili domestici.
Orari: da Lunedì a Venerdì: ore 9.00 - 13.00. Lunedi e Giovedi pomeriggio:  ore 15.30 - 17.30.
Per orari e giorni diversi è possibile, su prenotazione, effettuare le visite presso le strutture museali comunali. 
Informazioni:  Ingresso gratuito. Per prenotare chiamare al numero 095/963504

- Museo del presepio, in un palazzo dell’800 a pochi metri dal monumento dei caduti. All’interno si possono ammirare circa 100 pezzi presepiali. Presepi in cartapesta leccese, terracotta siciliana e pugliese, figure napoletane e presepi in legno provenienti dal Trentino. Si entra poi in una magica stanza di diorami.
Informazioni: il museo è aperto dall’9 dicembre al 6 gennaio dalle 16,00 alle 19,30 . Dal 7 gennaio al 7 Dicembre tutti i mercoledì, le domeniche e i festivi dalle 17,00 alle 19,99. A luglio e agosto sarà chiuso. 
Informazioni: chiamare il numero 095/934265 - 328 4715123

- Museo etneo delle migrazioni, a Palazzo delle Culture contiene una ricostruzione del processo migratorio che ha interessato tutto il territorio etneo dalla fine dell’800 ad oggi. 
Orari: da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 13.00. il lunedì e il giovedì pomeriggio dalle 15.30 alle 17.30. 
Informazioni: ingresso gratuito. Telefonare ai numeri  095/963504, 095/963503

- Teatro museo dei pupi siciliani, ospitato all’interno della Proloco di Giarre in piazza Mons. Alessi.  All’interno del museo diversi pupi siciliani, finemente rifiniti. La compagnia del maestro Zappalà su prenotazione e dietro un contributo, mette in scena per gruppi varie opere teatrali come La fine di Orlando a Roncisvalle, Orlando nella Selva incantata, duello tra Argante e Tancredi, Bianca d’Aragona, la morte di Don Chiaro. 
Informazioni: chiamare al numero 095 9704257 
Orario: Tutti i giorni dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 16:00 alle 19:00. Il Teatro apre su prenotazione.  


Bellezze naturali a Giarre

La bellezza e il fascino di Giarre è arricchito da tutta la natura che la circonda. Si trova a metà tra il Vulcano Etna e il Torrente Macchia. Dalla piazza stessa di Giarre si può ammirare l’Etna e tutta la sua maestosità, facente parte del parco dell’Etna infatti si possono raggiungere le maggiori bellezze da vedere sull’Etna come la valle del bove. Non solo Etna…Giarre vanta anche di una tra le più belle spiagge della provincia di Catania, la spiaggia Praiola. 


Specialità Enogastronomiche

Come in ogni paese Etneo che vanta una gustosa cucina e dei prodotti tipici, a Giarre sono molto richieste le granite accompagnate da una brioches (consiglio il Chiosco la Briciola). Gustosissime anche le paste di mandorla e dolciumi vari. Per quanto riguarda la ristorazione Giarre non è seconda a nessuno; sono presenti diverse rosticcerie che fanno un’ottima tavola calda e anche ristoranti di qualità. Vi consiglio di assaggiare le schiacciate condite in diversi modi e se volete gustare degli ottimi arancini consiglio di passare dal Piccolo Forno, in Corso Europa.

 

Altre Esperienze

Ciao sono Tury, stai cercando consigli gratuiti per la tua prossima vacanza?

CIAO, COME POSSO AIUTARTI?

Ciao sono Tury, sarò felice di aiutarti


Ciao sono Tury, su quale aspetti posso aiutarti?


Ciao sono Tury, sarò felice di aiutarti


Ciao sono Tury, sarò felice di aiutarti